luigi de magistris

“Le ultime 24 ore di sangue svelano una Napoli che stride con la narrazione buonista del Sindaco ma che  i napoletani conoscono bene. Ora è davvero il momento che ciascuno faccia la sua parte: serve un progetto per Forcella e Sanità di riqualificazione urbanistica economica e sociale. E la presenza delle forze di polizia, municipale e di stato. De Magistris proponga un progetto, magari coinvolgendo le opposizioni, e i parlamentari campani sono certo non faranno mancare la propria voce presso il Governo” – così Marco Di Lello deputato Pd e segretario della Commissione Bicamerale Antimafia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

valeria valente, marco di lello, primarie napoli, sindaco napoli“L’aggressione a Valeria Valente durante il corteo del 25 Aprile è una ferita per un città che  sulla libertà ha costruito la sua storia del dopoguerra ed è un segno dell’arretramento cui l’ha portata De Magistris in questi cinque anni, del decadimento di cui porta appieno la responsabilità” – così Marco di Lello (Pd) segretario della Commissione Bicamerale Antimafia – “Se ha ancora una coscienza chieda scusa per l’accaduto” – conclude Di Lello

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

marco di lello, antimafia, socialisti & democraticiNAPOLI – 22 MAR: “La sentenza del Tar su Bagnoli conferma la incapacità amministrativa di Luigi de Magistris che combatte, perdendole tutte, battaglie demagogiche contro il Governo, favorendo sempre più  l’isolamento di Napoli”: così Marco di Lello, deputato del Partito democratico, sul rigetto del ricorso di de Magistris da parte del Tar. “Il primo cittadino ha dimostrato di non saper costruire un percorso di crescita e sviluppo per la città. Con il suo atteggiamento, infatti, non ha fatto altro che trascinare Napoli in uno scontro di cui ne stanno pagando le conseguenze i cittadini”. E aggiunge: “Per questo, sempre più con convinzione, sosteniamo Valeria Valente: la candidata del Partito democratico a sindaco è l’unica che può garantire a Napoli il rapporto tra organi di governo centrali e locali e segnare un nuovo percorso per la nostra città”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail