camorra

camorra, di lello, antimafia, partito democraticoNAPOLI, 3 AGO – “L’ennesimo feroce agguato di camorra nel cuore del centro antico di Napoli mette in evidenza una situazione sempre piu’ difficile e preoccupante. Ormai in interi quartieri della citta’ si vive in un clima di terrore. Chiediamo al Governo di intervenire con decisione e fermezza. Si convochi, se necessario, un tavolo straordinario per l’ordine pubblico e la sicurezza”. E’ quanto scrivono in una nota congiunta i deputati del Pd, e componenti della Commissione Antimafia Marco Di Lello e Massimiliano Manfredi e la deputata e capogruppo del Pd al Consiglio Comunale di Napoli Valeria Valente. “Occorre accelerare – osservano i tre parlamentari – e rendere operative il piu’ rapidamente possibile, se necessario potenziandole, tutte le iniziative intraprese nei mesi scorsi, sia sotto il profilo della repressione, sia sul piano della prevenzione. Contro la camorra e ogni altra forma di criminalita’ bisogna agire presto, senza divisioni o distinguo. Ci auguriamo che almeno su questo terreno il sindaco di Napoli de Magistris scelga la strada della collaborazione anziche’ quella della dannosa contrapposizione”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

marco di lello, socialisti & democratici“Sembra di essere tornati agli anni ’80 ma questa è Nuova Camorra Disorganizzata, guidata da giovanissimi sbandati assoldati già in età scolare. Ed in una città dove le piccole illegalità sono tollerate o addirittura premiate le grandi illegalità trovano terreno fertile. Ora è davvero il momento della tolleranza zero: più 41bis per i capi clan in carcere, più mezzi agli investigatori e nuovi strumenti per intervenire già in età adolescenziale.  Quasi vent’anni fa Tony Blair introdusse l’Avviso di pericolosità sociale ADiPeS per comportamenti anti-sociali, limitando i comportamenti, vietando il ritorno in una certa area o in un istituto, o di frequentare pub e sale giochi. Se un genitore non è capace di educare un figlio lo Stato abbia il coraggio di intervenire” – così Marco di Lello (Pd) segretario della Commissione Bicamerale Antimafia.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

iovina, camorra, di lello“Provo sconcerto per quanto emerso nelle ultime ore rispetto al giorno dell’arresto di Antonio Iovine e di un super pizzino che avrebbe consegnato al figlio come “eredità” in Questura contenente la lista delle attività illecite in atto. Nelle prossime ore verrà deposista un’interrogazione al ministero dell’interno a mia firma e chiederò l’intervento della commissione antimafia affinchè vengano verificate responsabilità e cancellate le ombre nei rapporti tra forze dell’ordine e camorra” – così Marco Di Lello, deputato SocialDem e segretario della commissione Antimafia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail