Umbria

francesca Casterllani S&DCon estremo entusiasmo annuncio la nascita di un altro comitato per il si ” Medici per il si S&D-UMBRIA”
Con la vittoria del si al referendum avverrà la riforma del titolo V della Costituzione e del sistema bicamerale portando delle novità anche in materia di Sanità. Viene infatti meno la legislazione concorrente tra Stato e Regioni e si ristabilisce un primato statale nelle decisioni di politica Sanitaria. Pertanto le componenti statali si ampliano prevedendo l’esclusività della potestà legislative dello stato non solo nella determinazione dei LEA ( livelli essenziali delle prestazioni) ma anche nelle disposizioni generali e comuni per la tutela della salute e per le politiche sociali.
È poi previsto che alle Regioni resti “la potestà legislativa in materia di programmazione e organizzazione dei servizi sanitari e sociali”
Questa riforma costituzionale è un tentativo di correzione dell’attuale bicameralismo perfetto che lascerebbe alla sola camera dei deputati la competenza legislativa ordinaria e soprattutto quella di dare fiducia al Governo.
Il nuovo Senato (ridotto nel numero dei suoi componenti)manterrebbe solo alcune competenze; solo ad es. nel caso di leggi che riguardano le competenze regionali il voto del Senato sarà obbligatorio.
Questo è un cambiamento necessario ed auspicabile in quanto la nostra Sanità ne uscirà rafforzata sul piano della garanzia di equità e uniformità dei LEA sul territorio nazionale.
Francesca Castellani ( coordinatrice regionale S&D  dei comitati del si Umbria)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

“La scomparsa della Dott.ssa Losito lascia un vuoto enorme che, ne sono certa, sarà difficile colmare. Il suo impegno di una vita per Unicef Umbria con l’amore verso i bambini più fragili, sono l’eredità che ci ha lasciato. Quell’amore di cui ha bisogno chi nasce senza diritti e che lei ha difeso. Mi auguro che la città di Perugia sarà capace di riconoscerle, con l’umiltà e la gratitudine che merita, il grande lustro che ha rappresentato per la nostra città. A nome mio e dell’associazione Socialisti&Democratici esprimo cordoglio per la morte di questa grande donna” – così in una nota Claudia Bastianelli, Coordinatrice Nazionale SocialDem

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

aeroporto-perugia“Affiancare una stazione ferroviaria all’aeroporto San Francesco e sfruttare i treni come metropolitana esterna al circuito cittadino potrebbe essere una soluzione affinché lo scalo perugino non solo non si ridimensioni, ma abbia un ulteriore sviluppo che gli consenta da un lato di agevolare i turisti che vorranno visitare la nostra regione, dall’altro di collegarsi rapidamente anche alle stazioni di alta velocità in essere e in fase di progettazione.” – cosi interviene Mirco Ficarelli, del coordinamento regionale dei Socialdem in merito al dibattito di questi giorni intorno allo scalo di Sant’Egidio – “Progettare inoltre un grande parcheggio anche per tutti i cittadini e pendolari che devono raggiungere Perugia centro usufruendo delle stazioni di S. Anna e Fontivegge è un altro nodo su cui riflettere. Tanto abbiamo investito sul San Francesco, tanti i risultati raggiunti che oggi vanno incrementati e non perduti”- conclude Ficarelli

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Logo_defCittà di Castello, 13 Aprile 2016

Nel Consiglio Comunale di Lunedì 4 Aprile ho formalizzato la mia entrata nel gruppo Consiliare del Partito Democratico di Città di Castello. Adesione accettata dall’Unione comunale del PD di Città di Castello e confermata dal capogruppo consiliare Gaetano Zucchini. Benché nell’ambito di un movimento civico, il Federalismo Democratico, dove sono stato eletto in consiglio comunale, ho sempre proposto temi ed elementi aderenti ed in linea con i valori fondanti del Partito Democratico, trovando nei colleghi del PD una profonda vicinanza politica, culturale e umana. Il mio percorso verso il Partito Democratico, non è un atto isolato ma un cammino concreto iniziato con la discesa in campo di Matteo Renzi, trovando nelle sue proposte di novità e di rottura rispetto al passato elementi di profonda condivisione. Anche a Città di Castello c’è domanda di rinnovamento all’interno della politica e il PD cittadino ha dimostrato nei fatti di aver iniziato questo percorso di rigenerazione della classe politica. Il Partito Democratico nel corso degli ultimi tre anni ha ampliato a livello nazionale il proprio elettorato anche in funzione di questo rinnovamento, allargandosi verso quei cittadini che, prima non votavano PD, ma che in Matteo Renzi hanno trovato una figura importante, capace di rappresentarli e di offrire loro fiducia, attento ai bisogni di giovani e pensionati, di chi lavora ma anche di chi rischia in prima persona investendo. La mia adesione al Partito Democratico va in questo senso. Nell’ambito di questo mio percorso politico chi ha svolto e sta svolgendo un ruolo fondamentale è Claudia Bastianelli, Coordinatrice Nazionale dei Socialisti&Democratici e invitata permanente della Direzione Nazionale PD, associazione confluita nel PD lo scorso Novembre e alla quale sono iscritto anche io. Socialisti&Democratici si sta consolidando in maniera importante anche in Umbria, con adesioni di amministratori e dirigenti che hanno la volontà di proporsi come un cantiere di idee e di proposte, superando le logiche delle correnti di partito. Con Claudia condividiamo ideali politici e strategie che contiamo di sviluppare in ambito di sviluppo economico, recupero della FCU, integrazione sociale, lotta alle dipendenze, valorizzazione del patrimonio culturale e turistico. Il nostro obbiettivo è di dare rappresentanza e risposte concrete a quella parte di nuovo elettorato che si ritrova nelle proposte del Partito Democratico e che condivide i valori della Libertà, del Merito, della Dignità, della Solidarietà, della Fratellanza e del Rispetto.

Luca Cuccaroni

Consigliere Comunale

PARTITO DEMOCRATICO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

andrea massari, socialisti e democratici umbria“Guardiamo con preoccupazione alla situazione dell’aeroporto San Francesco di Perugia. La carenza di infrastrutture da sempre penalizza la nostra regione che nel turismo potrebbe trovare il volano per il rilancio dell’economia.” – cosi in una nota Andrea Massari, presidente regionale dei Socialdem – “Il grande valore artistico, culturale e religioso di cui è ricca la nostra regione dovrebbe portarci a sviluppare politiche turistiche capaci di andare oltre gli steccati partitici, volte a incrementare anche la presenza di strutture ricettive che non siano costrette a svalutare la loro alta qualità. Portare turisti in Umbria” – continua Massari – “vuol dire anche dare un forte input ad altri settori quali l’agricoltura, l’ambiente e soprattutto il rilancio dei piccoli borghi la cui bellezza è riconosciuta a livello nazionale, ma che troppo spesso piuttosto che centri di attrazione turistica sono vittime di spopolamento e abbandono. Il turismo dunque è fondamentale per il rilancio economico e occupazionale della nostra regione” – conclude Massari – “e proprio per questo non possiamo permetterci passi indietro rispetto all’aeroporto e ad investimenti nelle infrastrutture”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail