Rifiuti

“Giugliano, terza città della Campania, si trova in la situazione ambientale ben conosciuta a livello nazionale per l’inquinamento del suolo e del sottosuolo a opera di eco-camorre che hanno smaltito illegalmente negli anni 30.700 tonnellate di rifiuti pericolosi. La situazione è grave anche a causa della presenza di oltre quaranta discariche (tra abusive e non), molte delle quali non bonificate e/o non messe in sicurezza, numerosi siti di stoccaggio provvisorio delle cosiddette ecoballe, nonché le attività collegate alla presenza dello Stir per il trattamento dei rifiuti. Continuano a verificarsi roghi tossici, però allo stato non ci sono informazioni ufficiali riguardo ai risultati delle indagini sulla situazione ambientale realizzate dalla società Sogesid  e dal Commissariato per le bonifiche. Non siamo neppure in grado di sapere se Asl e Arpac abbiamo fatto analisi e gli eventuali esiti. Ci auguriamo che il ministri interrogati sappiano far luce sula vicenda in tempi brevi, perchè la salute dei cittadini deve venire prima di tutto” – così il deputato Pd Marco Di Lello annunciando l’interrogazione ai ministri Galletti e Orlando sulla vicenda di Giugliano

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail